RD Roma Blog

1117 Verona

Terremoto del 3 gennaio 1117

Da Wikipedia, l’enciclopedia libera.

Terremoto del 3 gennaio 1117
Data 3 gennaio 1117
Epicentro Presso Verona (Italia)
Intensità Mercalli VII
Vittime ~ 30.000 (ipotizzate)

Il 3 gennaio 1117 il nord Italia fu colpito da un violento terremoto particolarmente distruttivo (oltre i VII grado della scala Mercalli ma probabilmente i danni sono stati anche maggiori di un sisma di 7° Mercalli dato che è stato calcolato che il disastro ebbe un’ intensità sulla scala Richter pari a 6,4 [1] [2]. L’epicentro della prima devastante scossa dovrebbe essersi localizzato nel veronese, con la città capoluogo fortemente danneggiata. A Verona, infatti, cadde la recinzione esterna dell’Arena, lasciandone una porzione che fu poi danneggiata ulteriormente da un successivo terremoto (1183), creando l’attuale suggestiva forma dell’Arena con la sua “ala”. Quasi tutte le chiese, i monasteri e i monumenti furono distrutti o seriamente danneggiati, tanto da eliminare dalla città le testimonianze alto-medievali. Questo fatto, però, ha lasciato lo spazio per una forte diffusione del romanico, stile della ricostruzione.[3]

Il sisma si fece sentire in tutta l’alta Italia da Cividale a Pavia, nel pisano [4]e addirittura in Svizzera.[5] L’area di massima distruzione viene individuata in quella veronese, duramente colpite risultano anche: l’area tra il Lago di Garda e Padova, quella tra Piacenza e l’Appennino tosco-emiliano, e quella attorno a Pisa. I pesanti effetti del sisma si fecero sentire in tutta l’area medio-padana dal milanese al mare Adriatico. Da documentazioni del tempo sembrerebbe che il sisma fosse stato avvertito anche nei monasteri di Montecassino e di Reims in Francia.[6]

I danni, oltre che a Verona, si concentrarono a Milano, Bergamo, Brescia, Venezia, Treviso, Modena, Pavia, Parma e Cremona e si ipotizzano almeno 30.000 morti[senza fonte]. I danni furono gravi in tutta l’area, con la sparizione di monumenti che a volte non vennero mai ricostruiti. Il primo terremoto ebbe uno sciame sismico di oltre 40 giorni.

L’episodio del sisma è riportato dalla cronaca di Landolfo Iuniore, in cui si dice che le riunioni sinodali si svolgevano all’aperto[senza fonte], mentre moltissime sono le menzioni nelle cronache successive.

L’epicentro dei terremoti successivi a quello del 3 gennaio si spostò in Lombardia, dove si verificarono forti scosse di assestamento per tutto il 1117: 12 gennaio, 4 giugno, 1º luglio, 1º ottobre e 30 dicembre[senza fonte].

La ricostruzione fu in quasi tutte le città rapida e frenetica e modificò, talvolta di molto, le piante urbane determinando un forte stacco fra l’alto medioevo ed i periodi successivi[senza fonte].

Note [modifica]

  1. ^ Dato registrato dalla Banca Ipermediale delle Vetrate ItalianeConsiglio Nazionale delle Ricerche
  2. ^ Catalogo terremoti italiani http://emidius.mi.ingv.it/CPTI04/finestra217_1690.html
  3. ^ G. Solinas, Storia di Verona. Verona, Centro Rinascita, 1981. p.244
  4. ^ E.Guidoboni-Enzo Boschi, I grandi terremoti medioevali in Italia, in “le Scienze” 4/1991
  5. ^ Tratto da ips.it URL consultato il 08-12-2007.
  6. ^ Emanuela Guidoboni-Enzo Boschi, I grandi terremoti medioevali in Italia,in “Le Scienze” n.249/1989
  • Verona Portale Verona: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Verona

Categorie: Terremoti in Italia | Storia di Verona

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: