RD Roma Blog

Scuola e questioni

SCUOLA. I PRESIDI AI GENITORI : ” NON ABBIAMO SOLDI PER LA CARTA IGIENICA E PER LE FOTOCOPIE”. LETTERA/DENUNCIA DI CENTINAIA DI CAPI D’ISTITUTO

Pubblicato da irpinianelmondo su Maggio 21, 2009

SCUOLA SCIOPERO21.05.2009-Lettera-denuncia di centinaia di capi d’istituto del Lazio alle famiglie perla “scarsa informazione sulle reali condizioni della scuola italiana”. Ad oggi non hanno avuto neanche un euro per il funzionamento quotidiano delle scuole. Presto si rivolgeranno ai cinque Prefetti del Lazio.
“Scuole costrette ad elemosinare persino la carta igienica e le fotocopie.
Alunni che restano senza docente per un gran numero di ore. Aule chiuse perché
inagibili e progressivo aumento del rischio incidenti”. E’ questa la fotografia
della scuola pubblica scattata da centinaia di dirigenti scolastici del Lazio
ed inviata il 15 maggio ai genitori degli alunni delle loro scuole attraverso
una lettera-denuncia. Nella lettera i capi d’istituto, facenti capo
all’Associazione Scuole Autonome del Lazio (Asal), spiegano che in queste
condizioni è diventato impossibile “garantire il diritto allo studio e, nello
stesso tempo, il contenimento della spesa”.
Secondo i presidi il problema non però solo quello dei finanziamenti, ma
abbraccia anche la “scarsa informazione sulle reali condizioni della scuola
italiana da parte della società civile, che fa sì che si investa poco e male
nell’istruzione e nella formazione”. Per questo hanno scritto di loro pugno
alle famiglie. E presto la denuncia si estenderà ai cinque Prefetti del Lazio.
Nella lettera i dirigenti spiegano di essere stati costretti a scrivere nero
su bianco quale è la situazione “per rendere pubblica la grave emergenza
finanziaria in cui si trovano le scuole. Abbiamo pensato di informare
direttamente i nostri utenti – spiegano con un linguaggio eccessivamente
formale ma comunque efficace – riassumendo le cause e le conseguenze di questa
emergenza”.
I dirigenti, ribadendo le lamentele analoghe dei colleghi della Flc-Cgil che
lo scorso mese di aprile si sono incatenati davanti al Miur, spiegano che a
tutt’oggi, ad anno scolastico praticamente al capolinea, non hanno “avuto
neanche un euro per il funzionamento quotidiano delle scuole”.
Come se non bastasse, “dal corrente anno i fondi per pagare le supplenze sono
stati ridotti del 40%; non abbiamo i soldi per pagare le visite fiscali e i
corsi di recupero che sono obbligatori”. Inoltre, ricordano, il debito dello
Stato nei confronti degli istituti statali, pari a “circa un miliardo di euro
per spese legittimamente affrontate negli anni passati”. Ricordano poi, sempre
alle famiglie, che circa il 52% degli edifici scolastici non ha le
certificazioni relative alla sicurezza e le aule sono quasi tutte
sovraffollate. Una situazione alla quale si aggiungono noti i tagli al
personale docente e Ata previsti dal Miur, “nonostante l’aumento degli alunni
iscritti”.
Intanto incombono le esigenze pratiche per finire l’anno scolastico, come la
stampa delle tesine, i debiti da sanare e gli esami finali sa svolgere: come si
potrà realizzare tutto ciò in un quadro così avvilente come quello descritto
dai presidi nella lettera? Il Miur farebbe bene a fornire il prima possibile
risposte certe ed aiuti concreti. Le meritano i dirigenti, i docenti, i
lavoratori della scuola. Ma soprattutto gli studenti.Tecnica della scuola

2 Risposte a “SCUOLA. I PRESIDI AI GENITORI : ” NON ABBIAMO SOLDI PER LA CARTA IGIENICA E PER LE FOTOCOPIE”. LETTERA/DENUNCIA DI CENTINAIA DI CAPI D’ISTITUTO”

  1. rdroma detto

    Maggio 24, 2009 a 1:26 am sono almeno 15 anni che bisogna portare la carta igienica ed il sapone a scuola ed il fondo cassa a parte, spese giustissime ma non so se funziona così, ma manca sempre di più il bene necessario per il superfluo, non è corretto, altro che dimensionamento di personale, rimborzi e colpevoli alla gogna dico io con ritiro pure degli stipendi aggiungo e risarcimento del danno, non so se sia mai stato praticato. Le notizie non trapelano.

  2. rdroma detto

    Maggio 24, 2009 a 1:42 am Nota personale, ma queste lettere di Direttori di Istituto escono ora che hanno responsabilità dirette??? Vorrei conoscere di più la situazione, grazie. Ho visto pagamenti per cose informatiche molto molto onerose ma destinate, acquisti verso prodotti molto cari piuttosto che quelli confacenti, non so ci sono molte cose da capire e confrontarsi, tanto per la trsparenza.

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: